B. UNCONVENTIONAL
Comment 1

Il Collettivo BUNCH e l’architettura dell’Esigenza

Homepage BUNCH

‘Costruire un network non convenzionale di umani collaborativi’.

E’ questo che si legge, tra poche altre parole, nella homepage del sito del Collettivo Bunch, un gruppo di architetti con sede a Milano e con un approccio un po’ diverso al mondo dell’architettura di oggi. Ho fatto due chiacchiere con Giano Donati (46 anni, originario di Crema) che, insieme a Daniele Brandolino, Stefano Calchi Novati e Angelo Fiore, forma una squadra di architetti da lui meglio definita come un ‘generatore di processi‘.

Giano Donati

Come funziona BUNCH?

Oggi fare architettura non dipende esclusivamente dalla ricezione statica di istruzioni, brief, o linee guida. Sempre più spesso non ci si trova più ad intervenire per dare risposte a domande già formulate, per il semplice fatto che mancano le domande.

Ma le esigenze che le generano restano presenti, per cui noi lavoriamo sulla formazione delle domande, sulla costruzione del punto di partenza. Aiutiamo i soggetti con un’esigenza latente o conclamata ad inquadrarla, a definirla e rappresentarla. Il primo obiettivo è darle una voce, creare il processo che porti a quel primo risultato. Una volta fatto questo, ci dedichiamo alla ricerca della risposta, che si esprimerà quindi in un progetto di architettura.

In che tipologie di territori/ambienti lavorate e come si distribuisce la squadra?

Noi lavoriamo su quella tipologia di territorio che possiamo chiamare “ambiente dell’uomo“, ovvero città, ambienti rurali… spazi che vivono dell’interazione con l’essere umano al 100%, che nascono e si sviluppano per rispondere ad un’esigenza – la domanda di cui parlavamo prima.

Io e Daniele lavoriamo più sulla parte iniziale di analisi e individuazione della domanda, mentre Stefano e Angelo si occupano più dell’editing della risposta. Di sicuro non è una dottrina chiara, perché ogni costruzione è diversa dalla precedente e le esigenze cambiano… ma la sfida sta proprio lì: trovare una strada e costruirci intorno.

Projects BUNCH

Voi lavorate molto con il co-housing: è l’ambiente che più di altri sembra esprimere questo modo di fare architettura, giusto?

Sicuramente. Il co-housing è una delle tante declinazioni delle risposte, che possono essere molteplici. Il nostro focus è arrivare a capire quale possa essere la più giusta, e questa nello specifico esprime più di altri un’attenzione alle esigenze delle persone proprio perché parte da lì – e non potrebbe fare altrimenti.

Trattandosi di un modello di sviluppo di comunità residenziali che anticipa la componente umana, la creazione della community residenziale viene prima della identificazione e coniugazione dell’edificio che la ospiterà. Ovviamente c’è già un riferimento – ma la community partecipa alla definizione stessa degli elementi che comporranno l’edificio (anche se non da un punto di vista architettonico). 

E’ un processo molto bello perché comprare casa sembra ormai quasi come comprare un sacco di patate. Rimettere l’accento sulle potenzialità umane è un processo di valore, e i benefici del metterle in rete sono evidenti. Tanti soggetti (ad esempio anziani ormai in pensione) ritrovano anche un’utilità sociale che gli mancava, regalando valore aggiunto all’intera comunità.

Certo, non tutti sono fatti per il co-housing, ma noi sappiamo ormai che molte persone hanno l’esigenza di uscire dalla porta di casa e conoscere chi hanno intorno. E’ un bisogno, e noi lavoriamo su quello.

Team BUNCH

E voi come vedete l’architettura di oggi? Raccontateci le vostre idee nei commenti!

1 commento

  1. Simone Gangarossa says

    L’architettura, quanto ieri e più che mai oggi, rappresenta sempre quel collegamento ideale tra i sogni, la loro realizzazione e l’esigenza dell’uomo del vivere bene.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...