HOW TO
Lascia un commento

4 buoni motivi per fare Shop Sharing

tattoos piercings bicycles

Siete pronti per l’anno nuovo?

Ormai manca solo un giorno per raccogliere buoni propositi, promesse e promemoria per i prossimi 365 giorni – e se state cercando un modo nuovo, economico ed efficace per far conoscere il vostro brand allora ne abbiamo uno da consigliarvi: lo shop sharing.

Di che si tratta? Semplice: la condivisione di uno spazio commerciale unico per la vendita di tipologie di prodotto diverse, non in competizione tra loro. Meglio se complementari. Qualche esempio? Un negozio di sneakers potrebbe ospitare un brand di calzini particolare, mentre uno showroom di lampade di design sarebbe il luogo ideale per un angolo dedicato ad un brand emergente di occhiali da sole. Le combinazioni sono infinite!

Per farvi convinti, ecco 4 buone ragioni per mettere lo shop sharing nella To Do List dell’anno prossimo:

1

Affittare un intero negozio, soprattutto se in centro città, comporta quasi sempre un costo insostenibile per dei marchi emergenti – che di solito quindi si rifugiano online per abbattere i costi. Ma per coesistere anche offline basta affittare per periodi limitati un angolo (uno scaffale, una vetrina, un box) all’interno di un altro negozio. Le condizioni possono essere pattuite tra le parti, e aprire le porte per farsi conoscere senza spendere troppo.

2

Condividere uno spazio ti permette di essere flessibile: puoi accordarti con il proprietario e/o gestore del negozio per gli orari e le presenze, per condividere risorse, idee e persino eventi dedicati. E non solo: condividendo lo spazio di un negozio già attivo attingi ad un bacino di clienti già esistente. Così facendo puoi concentrarti sul tuo prodotto ed evitare una campagna marketing (necessaria invece per aprire, ad esempio, un temporary store).

3

Il che ci porta alla prossima ragione: sfruttando i social media potete farvi pubblicità a vicenda e aumentare la visibilità di entrambi i vostri brand. Se siete un brand conosciuto online, la possibilità di trovarvi anche per le strade della città per un tempo limitato attirerà affezionati e nuovi clienti. Se invece siete agli inizi, vi permetterà di testare il mercato e pubblicizzare anche il vostro sito.

4

Il mondo del retail è sempre in continuo fermento: nuove tendenze, nuovi rischi, nuove opportunità nascono e muoiono ogni giorno. Lo shop sharing è relativamente recente, ma offre potenzialità mai viste. Dall’incontro con altri negozianti e con clienti in carne ed ossa potrete scoprire quali saranno i vostri prossimi passi, ampliare gli orizzonti e far crescere il vostro brand al passo con i tempi.

Infine, qualche consiglio prima di iniziare:

  • Siate chiari nelle trattative: assicuratevi che voi e il gestore del negozio che vi ospiterà siate sulla stessa lunghezza d’onda. Come si dice: patti chiari, amicizia lunga!
  • Siate organizzati: sia con il vostro personale che con il personale del negozio che vi ospita. Programmate turni, orari e quant’altro. Prendete nota di ogni aspetto gestionale in modo da evitare spiacevoli sorprese in corso.
  • Siate previdenti: organizzate un bell’evento di apertura e diffondete la voce! Pensate a cosa potrebbe andare storto e abbiate pronta una soluzione.

Allora, siete pronti per il nuovo anno?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...