B. UNCONVENTIONAL
Lascia un commento

Dai flagship ai Pop-up market: ecco i nuovi trend del retail

image-5

Il settore del retail sta cambiando in maniera vertiginosa. Le abitudini dei consumatori e gli acquisti si stanno rivoluzionando. Le grandi aziende, consapevoli di questo, cercano continuamente nuovi trend, a conferma che per sopravvivere in questo nuovo ambiente, si deve rinnovare o, in alternativa, morire.

Ecco una selezione delle tendenze di retail, che mirano a rivoluzionare l’ambiente attuale.

Real Estate Marketing

Se da un lato i clienti si stanno avvicinando sempre più al commercio elettronico, dall’altro restano vicini all’idea di “negozio tradizionale”, in cui la shop experience si fonda principalmente sul contatto umano, che non si può trovare online.  

Nel Real estate marketing possiamo trovare i seguenti modelli:

Flagship: conosciuti anche come “flagship store”. Questi posti di solito appartengono alle grandi imprese che stanno cercando di rivoluzionare la shop experience per rafforzare il proprio brand. Si caratterizzano per dimensione, design, eleganza e prestigio, sono situati nelle zone centrali delle grandi metropoli ed offrono al potenziale cliente nuove ed emozionanti esperienze.

image-1

Pop Up Stores: L’America è un pioniere in questo campo, e di conseguenza alla crisi economica ha esportato modelli di business negli altri paesi occidentali. Questo modello, basato sulla comparsa dei Pop-up shop (alias Temporary shop), permette ai brand di essere collocati in aree che solo le grandi aziende possono permettersi, a causa degli affitti elevati. Il “test dei prodotti” si è rivelato efficace a convincere il cliente ad acquistare: ha lo scopo di aumentare la visibilità del marchio ed aumenta i ricavi.

L’Innovation Group J. Walter Thompson Intelligence ha effettuato una ricerca sui temi di tendenza ed ha pubblicato un nuovo rapporto sullo stato del settore retail che si chiama “Retail Without Boarders”. Da questo report è emerso che l’80% dei consumatori è più propenso a recarsi nei Temporary shop che offrono intrattenimento, il 73% invece, preferisce quelli che offrono cibo; un altro 80% inoltre, preferisce quelli che forniscono anche dimostrazioni di realtà virtuale e tecnologia; un altro 79% preferisce i “negozi a tempo” che offrono anche esperienze interattive per scegliere o personalizzare i prodotti.

Insomma, non c’è dubbio: il ruolo dei Pop Up Store è più che necessario per un business online di successo.

image-2

Cutting Edge Technology: gli esperti individuano quattro maggiori usi della tecnologia per trasformare e semplificare la nostra esperienza di shopping: la rivoluzione dei “carrelli della spesa”, dei testerbreak of stock, l’invenzione dei beacon, che è anche uno dei più interessanti.

Si tratta infatti, di un dispositivo che mette in contatto il centro commerciale e il cliente, attraverso una tecnologia bluetooth. Serve a trasmettere informazioni personalizzate sui prodotti e sulle offerte, agli utenti che si trovano nelle vicinanze e che abbiano scaricato un’app. Molte aziende sono già al lavoro per produrre nuove tecnologie.

L’obiettivo è cominciare una nuova fase commerciale in forte espansione tra l’esperienza di acquisto e la percezione del consumatore.

image-3

La moda in forte espansione

Secondo lo studio “How Global is the Business of retail?” prodotto dalla CBRE, la Spagna si posiziona all’ottavo posto nel mercato della vendita al dettaglio di moda, superando il Giappone e l’Italia nel settore, con il 45,8% della presenza di aziende retail internazionali.

Hong Kong però, è in corsa per diventare un nuovo magnete.

image-4

Pop Up Market

Uno studio dell’agenzia di marketing online, “Somo Sinapsis’s”, rivela che i nuovi trend del commercio online, sfruttino i vantaggi di Internet per vendere ma anche eseguire azioni offline per avvicinare nuovi utenti.

L’idea di base è creare un evento privato, che agli occhi dei pochi invitati risulti esclusivo. Questa tendenza consente all’utente non solo di diventare un acquirente potenziale, ma anche un portavoce del marchio.

La sfida ora è superare la barriera tra l’acquirente online e l’esperienza di vedere e toccare il prodotto. Grazie alla comparsa dei mercati Pop Up, ora, i brand e-commerce sono in grado di avere un contatto diretto col loro pubblico.

Oltre alla vendita diretta, è importante ricevere un feedback e creare una comunità -ad esempio- con strumenti come RSS, la newsletter, eccetera.

Sosteniamo un equilibrio tra il mondo online e il punto di vendita “tradizionale”, dove accadono esperienze uniche e memorabili!

Guest post di PopPlaces.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...